Chi Siamo

Roberto Magini

 Roberto Magini, classe 1968.

Lavoro con soddisfazione nel campo del Networking, questo mi permette di pagare le bollette.

La mia passione è … il gusto. Io mangio di gusto, bevo di gusto, vivo di gusto. Quando trovo un qualcosa che mi soddisfa cerco di verticalizzare, mi informo su cosa l’ha fatto diventare tanto interessante. Se è da mangiare indago su chi l’ha cucinato, gli ingredienti, su tutti i come e su tutti i perchè. Se è da bere la stessa cosa. Se è da vivere … come direbbe Al Pacino in Donnie Brasco “Forget about it!”.

Sono un carnivoro entusiasta; amo cucinare inseguendo l’ingrediente che fa la differenza. Quando riesco a relizzare il piatto che appaga le mie aspettative difficilmente lo replico. Credo di aver capito che il risultato è dato da un mix fatto di qualità (negli ingredienti), tecnica (nell’esecuzione), e presentazione.

Attualmente non ho nessuna specifica competenza, tutte le mie considerazioni ed i miei giudizi sono frutto di percezioni strettamente personali. Il risultato di anni e anni di “faticose” esperienze, di gambe sotto la tavola, di calici in mano, di zingarate con gli amici.

Spazio in tutti i campi, non ho la puzza sotto il naso, mi piace sperimentare.

 Le mie rimangono considerazioni soggettive, legate al mio gusto e al modo del tutto personale di interpretare il mondo del gusto. Non voglio essere guida ed esempio per nessuno. Quindi ben venga la “prova del Nove”, alla luce di nuove esperienze sono sempre pronto a ricredermi.

Gradendo il contradditorio mi piacerebbe sapere cosa ne pensate … di quello che penso io! Quindi commentate i miei interventi.

Roberto Magini

 

 

biax2

Biagio Primiceri,  classe 1965.

 

Salentino di nascita, ma bresciano d’adozione da ben 25 anni,  lavoro nel settore informatico con non poche soddisfazioni (una delle quali lavorare con Roberto).

Il computer, oltre che un lavoro, costituisce per me un hobby molto stimolante, insieme a musica e fotografia  però ciò che davvero mi appassiona è la cultura e il gusto di mangiare e bere con gli amici .

Trovo di particolare interesse le cucine regionali, nelle quali è possibile scoprire, attraverso i sapori dei  piatti tipici, la vera essenza del territorio che la propone.

Adoro il formaggio in tutte le sue forme e varianti e spesso vado alla ricerca di piccole produzioni locali.

La mia attenzione è però rivolta soprattutto al vino. Sono infatti un sommelier dell’AIS (Associazione Italiana Sommeliers) delegazione di Brescia.

Apprezzo particolarmente le produzioni di qualità, e amo degustare il vino oltre che con gli amici anche, quando possibile, con chi lo produce. Questo mi permette non solo di conoscere a fondo la qualità del vino che ho di fronte, ma mi dà anche la possibilità di conoscere tutta la passione profusa da chi quel vino lo ha prodotto con impegno e sacrificio.

Il mio interesse per il vino, unito alla grande passione di Roberto per il cibo, hanno dato vita a questo blog che, ci auguriamo, possa crescere e arricchirsi grazie alle idee e considerazioni di chi vorrà farci conoscere la sua opinione. 

“Non c’è uomo che non mangi e non beva; pochi, però, sono quelli che apprezzano il buon sapore”

Biagio Primiceri

 

 

diego_sburlino2Diego Sburlino, Classe 1962


 Nelle mie vene scorre sangue friulano (da parte di padre) e forse questo spiega il mio amore per il vino e per la cultura ad esso legata, che mi ha spinto, sin da ragazzo, a leggere tutto quello che trovavo sull’argomento.

Quando mi trovo davanti ad una bottiglia nuova e mi accingo a degustarne parte del contenuto ricordo sempre l’insegnamento che il grande Veronelli diceva di avere ricevuto da suo padre “anche se non ti piace rispettalo perchè dietro ci sono la fatica e l’amore di chi lo ha prodotto”.

Di professione faccio l’avvocato e quando il mio lavoro mi porta in giro per l’Italia non manco occasione di visitare nuove cantine, privilegiando i piccoli produttori, che molto spesso mi riservano accoglienza e gentilezza insperate.

Solitamente ogni sera degusto un vino diverso, senza trascurare le bottiglie da poco prezzo rinvenute sugli scaffali dei supermercati evidenziate da cartelli colorati che recano la scritta “OFFERTA”.

Quando Biagio mi ha chiesto di collaborare a questa inziativa ne sono stato, da subito, entusiasta poichè credo che in un settore dove, oggi, si può trovare di tutto su tutto una voce in più non guasti, anche se è solo quella di un semplice appassionato.

Diego Sburlino

 

 

 


diego-costantDiego Costantini, classe 1965
Sono orgogliosamente bresciano e dal mio territorio e le sue genti ho ereditato quella iniziale chiusura verso l’esterno che poi si trasforma lentamente ma inesorabilmente in apertura totale. Noi bresciani non siamo facili da capire all’inizio; ma chi persevera scopre attitudini allo stare insieme da fare invidia ad un napoletano.
Adoro organizzare eventi con molte persone, ma sono perfettamente a mio agio quando mi ritrovo da solo a scegliere una trattoria dove fare serata. Non disdegno la nouvelle cousine ma non so resistere al profumo e sapore di una pizza fatta bene.

Mi piace cucinare per me e per chi sta con me. Associo tradizione e sperimentazione con risultati altalenanti (però una decina di piatti si fanno più che rispettare), figli del piacere di rischiare.
Aspirante Sommelier AIS (il terzo corso prima o poi lo faccio, cosa credete!!), adoro il mondo del vino con i suoi eccessi, le sue locations sfarzose e talvolta opulente contrapposte all’essenzialità di chi il vino lo crea, lo cura, lo vive.
“L’unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente….”. Questa frase di Jovanotti sintetizza perfettamente il mio pensiero. Mantenere vivi i sensi, dare valore ai rapporti umani, ritrovarsi nel piacere di condividere. Collega ed amico (spero) di Biagio e Roberto, condivido con loro le ore di lavoro (anche se io mio occupo di pubbliche relazioni) e comune feeling per l’enogastronomia, passione che coltivo da circa vent’anni durante i quali ho cercato di sintetizzare, fortunatamente senza riuscirci, i canoni estetici e sensoriali del cibo e del vino. E cosi’ la ricerca continua….
Diego Costantini

 

 

 

 


Annunci

7 responses

18 01 2009
Fratellino

Ciaoooo! Bella la citazione, peccato che non ci sia l’audio per la pronuncia sarebbe molto più divertente!

20 01 2009
DIEGO

a quando il prossimo “convivio”?

20 02 2009
Michele S.

Mi piace la vostra iniziativa è il modo schietto con cui parlate dei locali. vediamo se riuscirete a mantenere la schiena dritta!

22 02 2009
Mario Modafferi

Complimenti, iniziativa bellissima, capacità descrittiva molto coinvolgente, gruppo apparentemente omogeneo e spontaneo. Sicuramente la vostra passione e capacità riceverà riconoscimenti molto gratificanti.

26 02 2009
Vito D.

Leggere i vostri racconti, le vostre passioni non viene difficile chiudere gli occhie e…………. sentire quei profumi che sprigionano i buon vini.
Chi sono? Uno che ha iniziato a bere vino fatto con l’uva.

27 02 2009
Giovanni FORTUNA

Complimenti per il vostro “digustomangiando”, peccato non ho un locale da farvi recensire… anche se Roberto e Biagio spesso hanno giudicato il mio operato… Ciao e a presto…

PS: Peccato per il corso sui Formaggi.

18 03 2009
riccardo

un saluto a tutti i degustatori, faro tesoro dei vs consigli.
Riccardo Isoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: